Ultime Notizie


L’OPEN BNL AL MONVISO SPORTING CLUB E’ DI RICCARDO BONADIO

Ha provato Edoardo Eremin ad entrare in campo e giocare l’atto decisivo dell’Open BNL 2017 al Monviso Sporting Club ma l’infortunio patito in semifinale contro Antonio Campo (stiramento di 2° grado nella zona del costato) l’ha costretto alla resa sullo 0-3 del primo set. Match e titolo dunque a Riccardo Bonadio, friuliano classe 1993 che da tre anni si allena a Milano e nel complesso ha meritatamente fatto propria la contesa in ragione delle belle prestazioni offerte nell’arco della settimana di gare: “Sono contento per questo successo – ha dichiarato al termine – anche se dispiaciuto per il problema fisico accusato da Eremin, che spero possa presto rimettersi in forma. Anch’io arrivavo da un infortunio e sono felice per il fatto di essere subito riuscito a trovare risposte importanti sul campo. In particolare mi sono sentito bene nei match di quarti di finale e semifinale e ora ho riacquistato fiducia. In stagione spero di salire in graduatoria mondiale (attualmente è numero 494 n.d.r.) e riuscire ad essere protagonista prima a livello futures, quindi a livello Challenger. Una bella settimana, questa appena conclusa al Monviso Sporting Club, con un ‘ottima cornice di pubblico e belle emozioni in ottica prequalificazioni degli Internazionali BNL d’Italia a Roma”. Oltre a Bonadio ed Eremin si è qualificato tra i singolaristi il piacentino Gianluca Beghi. Un Eremin dispiaciuto a fine contesa che però guarda ai prossimi impegni: “Sono entrato in campo sperando di poter offrire una prestazione sufficiente ma mi sono reso subito conto che negli spostamenti e nei turni di servizio non avrei potuto essere nemmeno al 30%. Inutile rischiare pensando anche alla stagione. Mercoledì sarei dovuto partire per disputare due Challenger in Messico ma non lo farò. Conto in ogni caso di riprendermi abbastanza in fretta e punto ad un balzo in classifica mondiale di qui a fine anno, magari guardando a qualche ingresso nelle qualificazioni degli ATP 250. Complimenti a Bonadio che ha disputato un grande Open e vinto meritatamente il titolo”.
Il prologo di giornata era arrivato con il doppio che aveva visto il tandem Michele Longo e Federico Maccari battere quello composto da Alessandro Giuliato e Stefano Reitano per 3-6 6-1 10-6. Per entrambe le coppie la qualificazione romana e un anticipo di suggestioni: “Era la prima volta che giocavamo un doppio insieme – ha detto Maccari al termine – ma devo dire che il feeling è stato immediato. Siamo stati bravi a rimediare ad una partenza con molti errori ed invertire la marcia dall’inizio del secondo set”.
Il torneo va in archivio, alla presenza anche del Consigliere Nazionale FIT Pierangelo Frigerio e del vicepresidente regionale Vito Di Luca, con la soddisfazione di tutti, organizzatori del Monviso Sporting Club in primis, capeggiati dall’AD Stefano Ponzano.