Ultime Notizie


DOMANI IL VIA ALL’ATP CHALLENGER TORINO CON I PRIMI MATCH DI QUALIFICAZIONE

Scatterà domani mattina alle 9 la 2.a edizione dell’ATP Challenger di Torino sui campi del Monviso Sporting Club. Lo farà con un ricco programma di giornata che prevede le prime sfide del draw di qualificazione. Un tabellone preliminare di assoluto livello nel quale spiccano i nomi di Chazal (Fra), Huta Galung (Ned), del francese Benneteau, ex top 30 Atp, del portoghese Silva e del canadese Diez.
Oggi i primi allenamenti, sia sui terreni di gioco del Campo Stadio, teatro di tutti i match della rassegna, sia su quelli del centro torinese in costante fase di trasformazione e rinnovamento. Subito entusiasmo degli appassionati nel vedere all’opera alcuni big, come il francese Maxime Hamou, lo scorso anno protagonista a Torino con la raggiunta semifinale poi persa contro il vincitore del titolo Marco Cecchinato. Proprio Hamou sarà l’avversario di domani (3° match dalle 9) di una delle wild card del tabellone preliminare, il 17enne torinese del CT Le Pleiadi Edoardo Lavagno, alla sua prima esperienza Challenger. Molti gli altri italiani in gioco. Omar Giacalone troverà il croato Nikola Metkic; Roberto Marcora l’australiano Omar Jasika; il toscano Adelchi Virgili l’ostico rumeno Luncanu; Federico Maccari ha avuto in sorte il già citato canadese Diez; Gianluca Mager, ligure di buon talento, il francese Doumbia; Siringo, wild card come Lavagno, Trusendi e Maccari, se la vedrà con il ceco Michalicka. Tra i confronti consigliati spicca quello tra il transalpino Maxime Chazal, n° 234 del ranking mondiale, e il tedesco Andreas Beck, n° 33 Atp nel 2009 ed ora sceso oltre la 300esima piazza mondiale. Sarà il quarto match a partire dalle 9 sul campo numero 1.
Per Trusendi, infine, trionfatore al Monviso Sporting Club il 20 marzo scorso nell’Open BNL, sfida contro l’oladense Huta Galung, altro ex top 100 (91) ma in questo caso solo due stagioni orsono.
Sarà subito, dunque, grande lotta per i quattro posti tra gli eletti del main draw.