Ultime Notizie


CAMPIONATI ITALIANI BNL ASSOLUTI INDIVIDUALI

Conferme e sorprese dalla prima giornata dei Campionati Italiani Assoluti Individuali BNL sui campi del Monviso Sporting Club di Grugliasco. Hanno contraddistinto i match di 1° turno del draw maschile, quello numericamente più numeroso (31 gli iscritti). Le prime sono arrivate dalle racchette di alcune teste di serie, come l’emergente altoatesino Ivan Tratter, numero 3 del seeding, che ha fermato con lo score di 6-1 6-0 Umberto Patermo ed il più esperto abruzzese Antonio Cippo, capace di imporsi in due agili frazioni (6-0 6-0) a Massimo Brischi. Così da quella del veneto Antonio Moretto che si è imposto per 6-3 6-1 su Stefano Cordola. Nel campo delle seconde è andata in archivio la vittoria del veneto Manuel Zorzetto, che ha confermato il buon momento di forma, contro Massimiliano Banci, quinta testa di serie. Affermazione del primo, che domani se la vedrà con il sardo Cabras, per 6-4 6-3.
Un altro esperto, Luca Spano, già nazionale azzurro e numero 4 della contesa, ha avuto la meglio per 6-2 6-0 su Andrea Rosato.
Il match di maggior interesse di giornata ha proposto il derby tutto torinese tra Ivan Lion, numero 6 del tabellone e tesserato per Pavia nelle competizioni a squadre, e Luca Paiardi, portacolori dell’ASD Sport Happening, organismo che organizza la manifestazione alla quale erano presenti oggi i tecnici della Federazione Gianluca Vignali ed Alberto Setti. A vincere è stato Lion, capace di riprendersi dopo una partenza lenta (2-4) e concludere in due set (6-4 6-3) grazie alla maggior varietà di colpi che nell’occasione ha fatto la differenza. A Paiardi non è bastata la solita costanza di rendimento abbinata alla capacità di lottare fino all’ultimo quindici: “Rispetto all’ultimo precedente nel quale avevo perso, al Riverside – ha dichiarato al termine Ivan Lion – sono stato più tranquillo e ho servito meglio. Frutto questo degli allenamenti con il mio nuovo coach e di una maggior consapevolezza del potenziale di cui dispongo”. Domani troverà Andrea Sorrentini, che in due frazioni (6-0 6-0) ha avuto la meglio su Walter Bessone: “Un match difficile – prosegue Lion – da ben interpretare soprattutto in chiave tattica. Dovrò cercare di imporre il mio tennis”.
Promossi al turno successivo anche il rumeno Daniel Danila, tesserato per la società Sfide di Torino che ha superato il più giovane del lotto, il 18enne Simone Dionigi (Sport Happenings) fresco di maturità scolastica, e l’emiliano Paolo Tontodonati, che ha fermato la corsa di Costantino Perna con un doppio 6-3. Domani (secondo match dalle 9) entrerà in scena il giocatore da battere e plurititolato a livello nazionale nonchè campione in carica, Fabian Mazzei, classe 1973. Troverà sulla sua strada Daniel Danila. Proseguirà anche la contesa al femminile che oggi ha incassato il forfait di Silvia Diberti (passaggio di turno conseguente per Anna Maria Bertola). Attese all’esordio le due prime teste di serie, Marianna Lauro e Giulia Capocci. In campo anche i protagonisti del tabellone della categoria Quad.
Tornando al torneo maschile, anche nel tennis in carrozzina si vince non solo con i colpi ma anche con la testa. Arma in più di Gerardo Riccardi, professore liceale che abbina al tennis essenziale una gran tattica e nel suo match di primo turno ha superato Fabio Zuccalà con un doppio 6-1.